Ciondolo HYDRA

7 aprile 2014 Bloog, Moods

Linea di Gioielli Ispirata all’universo

Per acquistare clicca qui…

HYDRA è un anello della linea

Cosmoos-choose your Mood dalle pietre intercambiabili.

scegli il tuo minerale da indossare!

L’Idra (in latino Hydra, abbreviazione Hya) è la più estesa delle 88 moderne costellazioni, ed era anche una delle 48 costellazioni elencate da Tolomeo; con un’estensione di ben 1303 gradi quadrati copre da sola il 3,16% della volta celeste. Non va confusa con l’Idra Maschio (Hydrus), che ha un nome molto simile.

Nonostante le sue dimensioni, la bassa luminosità delle sue stelle non ne facilita l’individuazione.L’Idra rappresentata dal Mercatore.
La costellazione si snoda parallelamente alla scia della Via Lattea, ma sempre ad una ventina di gradi di distanza media da essa; nonostante la sua grandezza, contiene solo una stellaragionevolmente luminosa (Alphard, α Hydrae), visibile con facilità in una zona priva di stelle luminose una ventina di gradi a sud di Regolo, nel Leone; gran parte della costellazione infatti giace in aree buie, prive di stelle di una certa entità.

Il gruppo di stelle che rappresentano la testa è la parte più facilmente riconoscibile e si individua a sud del Cancro; si tratta di una concentrazione di sei stelle di magnitudine 3 e 4 molto vicine fra loro e formanti una sorta di pentagono deformato. Da questo gruppo è possibile seguire un vago allineamento di deboli stelle che dopo aver superato Alphard (il cuore dell’Idra) conducono prima alla λ Hydrae e poi alla ν Hydrae, entrambe di magnitudine 3. La figura prosegue quindi decisamente verso sud, fino a raggiungere la debole ma isolata ξ Hydrae, a sud del Cratere, per poi incunearsi fra la Vergine e il Corvo, a nord, e il Centauro, a sud; la coda termina infine in prossimità della Bilancia, dopo essersi distesa a sud delle costellazioni zodiacali di Leone e Vergine.

Il periodo più adatto alla sua osservazione nel cielo serale

Ricade fra i mesi di marzo e giugno, ossia quando è visibile per intero; essendo inoltre una costellazione contenuta quasi interamente nell’emisfero australe, alle latitudini settentrionali si presenta sempre piuttosto bassa sull’orizzonte. Dall’emisfero sud la sua visibilità è leggermente maggiore, ma permane la limitazione nel poterla osservare per intero, a causa della sua estensione specialmente in ascensione retta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Blue Captcha Image
Aggiornare

*