COSMOOS Choose your Mood…ARAGONITE

14 settembre 2014 Bloog, Moods

L’aragonite 

è un minerale costituito da carbonato di calcio neutro (CaCO3) e appartiene al gruppo dell’aragonite.
Il nome deriva dal comune spagnolo Molina de Aragón, dai cui giacimenti provenivano i primi esemplari classificati.

L’aragonite, carbonato di calcio, cristallizza nella classe rombica bipiramidale, ha formula CaCO3. È un polimorfo della calcite a maggiore densità, dovuta alla maggiore coordinazione del calcio, ha il suo campo di stabilità a pressione più alta e a temperatura più bassa. L’habitus dei cristalli è generalmente prismatico: frequenti i geminati pseudoesagonali di tre individui.

Forma in cui si presenta in natura
L’aragonite di origine inorganica generalmente si presenta in cristalli sottili e allungati, riuniti in ciuffi soprattutto all’interno di fratture, microfratture, porosità, diaclasi e cavità di rocce gessose (gesso, CaSO4+2H2O) o calcaree. L’aragonite può essere incolore o bianca, gialla, rosa, viola, grigia, blu, bruna, bruna-rossastra o verde e varia dal trasparente al translucida con lucentezza che cambia da vitrea a resinosa. L’aragonite si trova in ambiente sedimentario, è minerale costituente principale, o in combinazione con altri, delle parti dure di moltissimi organismi marini come, per esempio conchiglie di molluschi e loro perle, scheletro di cnidaricome i coralli e altri ancora. Si possono formare anche in depositi fumarolici e in cavità vulcaniche.

Giacimenti minerari nel mondo
Famosi sono i geminati tripli pseudoesagonali, di colore grigio o rossastro, trovati a Molina de Aragón (Spagna). Bei cristalli provengono da Bastennes e dalla Grotta di Clamouse (Francia), da Horschenz e Podrecany (Boemia) e dalla Sicilia (Agrigento). L’aragonite è, inoltre, segnalata nelle litoclasi alpine di numerose località italiane (val Malenco, Cogne, monte Ramazzo) e nelle lave del monte Somma (Napoli) e dell’Etna. Si trovano anche giacimenti negli Stati Uniti, in Messico, nel Marocco (da quest’ultimo ultimamente se ne esportano massicce quantità), nella Namibia, in Inghilterra, Scozia, Austria, Germania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Blue Captcha Image
Aggiornare

*