Sigilli

Anelli Stemma Chevalier

L’arte dell’incisione richiede passione e dedizione, che unite ad una raffinata sensibilità e ad uno spiccato senso estetico portano alla nascita di un’esclusiva e preziosa opera d’arte. 
L’origine di questo tipo di anelli risale all’età del bronzo. Dalla IV dinastia compare nell’antico Egitto l’uso dello scarabeo come sigillo. Veniva montato in modo da poter ruotare su sé stesso, presentando verso l’alto lo scarabeo simbolo del re Sole, e sul lato inferiore la faccia sigillare.
La loro esistenza la si ritrova anche presso una civiltà particolarmente raffinata come è stata quella cretese-micenea ed è testimoniata dalla grande quantità di cretule, cioè di impronte sigillari, trovate nei palazzi di Creta e che probabilmente servivano per controllare le quantità di derrate conservate nei magazzini dei palazzi. Da quei tempi la storia degli anelli sigillari ha attraversato tutte le epoche per giungere fino ai giorni nostri.

incisi ed eseguiti a mano

 

puoi scegliere il tuo anello da indossare

la tua incisione favorita da portare sempre con te

Gli anelli sigillo, o chevalier, sono anelli preziosi e ricchi di fascino. Di origine antichissima, risalgono all’epoca egizia, venivano utilizzati sia a scopo ornamentale, sia per risolvere delle esigenze pratiche.

L’anello a sigillo, infatti, grazie al simbolo presente sul castone, identificava il suo proprietario e, pertanto, poteva essere impiegato per apporre la propria “firma” sulle tavolette di cera, o sui sigilli in cera presenti sui rotoli di papiro. Era prassi comune, ad esempio, fare due copie di un atto e imprimere il sigillo solo sulla copia principale, che veniva conservata in un luogo sicuro.

Questo tipo di utilizzo si è protratto nei secoli.

Nella Roma più antica gli anelli sigillo dei cittadini comuni erano in ferro, mentre i messaggeri ufficiali e le autorità dello stato possedevano un anello in oro. Nel periodo imperiale, anche ad alcuni nobili che non ricoprivano cariche pubbliche fu permesso di indossare anelli chevalier in oro, che potevano anche essere arricchiti da pietre preziose.

Nel Medioevo gli anelli sigillo presentavano il simbolo delle casate nobiliari, lo stesso che compariva sugli stendardi. Anche in questo periodo venivano usati per imprimere un carattere di autenticità ad atti pubblici, ma anche a quelli più privati, come poteva essere ad esempio uno scambio epistolare tra amanti o amici.

Oggi, anche se non assolve più la sua funzione pratica, l’anello a sigillo continua ad essere uno dei gioielli più ammirati e desiderati.

L’anello chevalier colpisce per la sua bellezza e per il suo essere veicolo di un simbolo che rappresenta il suo possessore, ne identifica la personalità, ma anche le sue origini e, per questo ultimo motivo, viene spesso tramandato di generazione in generazione.

Meravigliosi alla vista e dal valore inestimabile, gli anelli sigillo continuano a rappresentare gli stemmi araldici, le iniziali dei proprietari o simboli particolari.

Nel nostro laboratorio orafo a Roma, realizziamo anelli sigillo su misura, di cui è possibile personalizzare ogni minimo dettaglio. Disegnato esclusivamente per chi lo indosserà, rappresenta un regalo unico e prezioso, da fare a se stessi o da regalare ad una persona speciale.

Nella nostra oreficeria di Roma possiamo realizzare anelli a sigillo in argento, oro giallo, oro rosa, con pietre preziose oppure senza. Potrete progettare i gioielli assieme a noi, scegliendo ogni singolo particolare: è possibile inserire le vostre iniziali, la vostra frase preferita, i vostri numeri fortunati, le immagini e i simboli che più vi piacciono.